Come richiamare una email su Outlook

Ti è mai capitato di inviare una email alla persona sbagliata? O di fare un errore di battitura notandolo solo troppo tardi? E magari proprio mentre utilizzavi la tua mail aziendale?!

Per limitare questi inconvenienti (e risparmiarci qualche figuraccia) Outlook è stato dotato di una funzionalità molto interessante, chiamata richiama messaggio.

Per potere utilizzare questa funzione è pero necessario che sia il mittente che il destinatario abbiano determinati requisiti.

Per scoprirlo ti basterà aprire Outlook e cliccare su File in alto a sinistra, e nella nuova schermata ci apparirà la nostra email con al disotto una dicitura, che può essere Exchange, IMAP/SMTP o POP3/SMTP.

Solo con Exchange è possibile richiamare i messaggi, mentre con le altre impostazioni non sarà possibile.

Verificato che il sistema sia Exchange ci basterà cliccare due volte sul messaggio col tasto sinistro, poi nella scheda messaggio basterà cliccare su azioni e selezionare Richiama, se si vuole eliminare la email, oppure Rinvia, che ci permetterà di modificare la email e riscriverla con le correzioni oppure di aggiungere destinatari.

Queste azioni sono possibili solo se la email non è stata ancora letta.

Sitointerattivo è consulente e rivenditore di diversi provider email, contattaci per scegliere la soluzione più vicina alle tue esigenze.

Educazione grammaticale

Quanto è importante presentarsi nel modo corretto? Quante volte ti capita di ricevere email con errori ortografici e grammaticali, magari anche da persone da cui non te lo aspetteresti mai? Secondo te sono solo errori di disattenzione?

Una parola con la parentesi attaccata, uno spazio prima del punto. Ad esempio ( libero da tutto ) oppure libero ,da tutto .

Il significato inconscio che il nostro interlocutore riceve è: “non mi interessa fare bella figura con la persona a cui scrivo, perché lui NON è importante”.

Quando scrivete la vostra firma vi fa piacere che sia bella oppure preferite fare uno scarabocchio?

Quando si comunica sul web è essenziale seguire delle determinate regole grammaticali, in quanto il modo in cui scriviamo diventa il nostro “biglietto da visita digitale” e fornisce alla persona che visualizza una prima impressione su di noi e su cosa facciamo.

Ad esempio, sapevi che sul web scrivere in MAIUSCOLO significa urlare?

Una virgola nel posto sbagliato può cambiare completamente il senso della frase, un esempio lampante è:

perdono impossibile, procedere con l’esecuzione”

“perdono, impossibile procedere con l’esecuzione”.

Anche i punti esclamativi multipli sono sinonimo di eccessiva boriosità, mentre i puntini di sospensione spesso significano, se sono più di tre, noia, ansia o supposizione.

Una bella differenza, vero?

Vuoi saperne di più su come lavoriamo sui siti per assicurarci la loro correttezza?

Clicca qui

Papillon Official, eCommerce di successo

Papillon official, eCommerce di successo

Ti piacerebbe sviluppare la tua piattaforma di vendita sul web?Papillon official, eCommerce di successo

Vuoi sfruttare le possibilità di questo nuovo “campo”?

Ti interessa il settore della vendita al dettaglio?

Nel corso degli ultimi tempi, per via dell’epidemia, le vendite di beni o servizi sul web hanno subito un’impennata.

Ciò ha creato un mercato nuovo, quello delle piattaforme di eCommerce che, integrando una serie di iniziative nell’ambito digitale, hanno permesso una svolta anche nei mercati in qui in passato ci si rivolgeva al negozio fisico, tanto da portare numerose piccole imprese a aprire degli e store.

Noi da tempo offriamo soluzioni di eCommerce, e un caso di successo della nostra piattaforma è Papillon Official.

Questa azienda è nata nel 1976 come piccolo laboratorio bergamasco e dal 2019 ha sviluppato, tramite le nostre soluzioni di eCommerce, una crescita del 12 per cento del fatturato.

Questo anche grazie all’introduzione di uno store accattivante, di sistemi di integrazione del pagamento e di una struttura di navigazione ottimizzata per il mobile che offre tutto at a glance.

Vuoi scoprire i motivi del successo di un e-store digitale?

Continua a seguire i nostri articoli o clicca qui

Come i colori influenzano il tuo business

Perché i post it sono gialli? Se vedi una M arancione acceso cosa ti ricorda? Vuoi essere unico e riconoscibile?

Abbiamo già parlato di brand identity, e all’interno di questa categoria c’è anche la brand recognition, che è l’insieme dei fattori grafici che ci fanno differenziare una grafica di un’azienda da un’altra a prima vista.

Il colore è essenziale nella brand recognition, in quanto spesso molte aziende lo utilizzano come tratto distintivo (a titolo esemplificativo il rosso Ferrari o il giallo McDonald) per distinguersi dalla concorrenza.

Ma perché il colore è così essenziale?

Perché attiva una serie di processi che ci permettono di differenziare due diversi oggetti, e ci aiuta a legare un determinato prodotto a una specifica idea.

Ad esempio Ferrari ha sempre sfruttato il rosso in quanto è un colore potente, che rimanda alla passione e alla forza, mentre il colore dei post it è frutto di una casualità ma svolge anche la funzione di stimolare la memorizzazione degli appunti in contrasto con il bianco piatto della carta.

Vuoi saperne di più sulla psicologia dei colori e del loro impatto? Ti sei mai chiesto perché prima il logo di McDonald era su sfondo rosso e ora è su sfondo verde?

Scopri di più nei prossimi articoli o clicca qui

Ti è mai capitato di emozionarti durante una pubblicità?

Ti è mai capitato di emozionarti durante una pubblicità

Ti è mai capitato di commuoverti durante una pubblicità? Sei mai stato colpito da un messaggio? Hai mai pensato a come coinvolgere gli altri?

Se la risposta a tutte queste domande è si allora molto probabilmente stavi assistendo a un video emozionale, ossia creato sfruttando una strategia di storytelling persuasivo che privilegia l’impatto delle immagini sulle emozioni.

Le emozioni sono un tema fondamentale nella comunicazione, e permettono di coinvolgere le persone a un livello molto profondo.

In questo contesto emergono grandi aziende internazionali, tra cui spiccano Nike e Volvo, esperte in questo tipo di comunicazione creativa.

Vuoi emozionare anche tu? Vuoi essere un grande?

Clicca qui per l’immagine coordinata

Clicca qui per i video emozionali
 
Si riportano un paio di esempi di pubblicità emozionali:

Perché è importante avere una comunicazione integrata?

Ti piacerebbe che la tua azienda venisse riconosciuta da tutti? E che la tua comunicazione ti distinguesse dai tuoi competitor?

La comunicazione integrata serve proprio a questo, a differenziarti dagli altri.

Come funziona? Questo metodo utilizza una serie di strumenti di marketing per creare una brand identity (ossia un’immagine aziendale che rende l’azienda graficamente e comunicativamente riconoscibile al pubblico).

Essenziale per lo sviluppo di una brand identity è la costanza dei messaggi, che devono essere riconoscibili e devono incuriosire il pubblico sugli argomenti trattati.

Vuoi saperne di più?

Clicca qui

SEO e SEM sono tuoi amici parte 3: la SEM?

Il mercato digitale fornisce immense possibilità di vendita, ma ottenere risultati
concreti è impossibile se vi mancano i fondamentali, tra cui l’esistenza di un
vostro sito che consenta la condivisione delle vostre informazioni (non
necessariamente i prodotti o i servizi legati all’azienda).
Nel caso del marketing digitale, è il fratello di SEO ad intervenire: SEM (search
engine marketing) che consiste nell’insieme delle attività di web marketing svolte
per aumentare la visibilità e la rintracciabilità di un sito web attraverso i motori di
ricerca.

 Sem migliora il modo in cui il sito viene “venduto” online e la sua
visibilità attraverso strategie specifiche atte a far convergere il traffico verso un
sito; si basano sul concetto di inbound marketing.
SEO, SEM uniti alla pubblicità vengono integrati nella SEA (search engine
advertising), che sfrutta AdWords e processi di pay per click per dirigere il
pubblico verso un determinato luogo del web grazie all’utilizzo di tecniche di
posizionamento sponsorizzato.

Perché devi avere un sito web.

I 5 motivi per cui non puoi non essere presente online nel 2021

“Internet è la storia di questo decennio perché è stato motore di ogni cambiamento della nostra vita quotidiana: dal commercio alla comunicazione, dalla politica alla cultura.” (Marco Pratellesi)

 

1.      Una landing page può fare la differenza

In un mondo sempre più digitale, in cui un numero sempre maggiore di utenti naviga quotidianamente in internet, non essere presenti online è l’equivalente di un suicidio mediale.

Essere un professionista oggi significa saper stare al passo con la tecnologia, sapersi interfacciare ad una società che dialoga tanto offline quanto online.

Non tutti possono permettersi di tenere un blog aziendale, aggiornare il proprio profilo linkedin con articoli nuovi ogni settimana, oppure ottimizzare il proprio sito ad ogni nuovo aggiornamento disponibile delle piattaforme utilizzate. Tuttavia, possedere almeno una landing page chiara, pulita ed efficace, è ormai d’obbligo.

Non essere presenti online è un errore che può costare caro. Una semplice landing page può davvero fare la differenza tra ottenere la fiducia di un cliente e perdere un possibile contatto interessato ai vostri servizi.

Un professionista non è tenuto a conoscere il linguaggio html o a saper disegnare la sua propria pagina web, ma ciò non lo esime dal contattare un esperto in grado di farlo.

2.     Aumenta la tua credibilità

Non avere un sito web viene percepito come segno di scarsa affidabilità e poca credibilità da parte dei clienti.

Come dimostra uno studio B&K, essere presenti online significa ottenere maggiore riconoscimento in quanto realtà commerciale e definire la propria identità di brand attraverso immagini e colori che riflettono e amplificano il vostro messaggio.

Rimanere indietro, anche rispetto alla tecnologia è sintomo di debolezza: i vostri clienti cercano partner commerciali vincenti e autorevoli. In questo senza, un sito web vi promuove positivamente.

3.     Offri una user experience coi fiocchi

Perché dovete avere un sito web nel 2021? Perché i vostri clienti lo pretendono.

Un sito web perfettamente funzionante, oltre alla vostra presenza sui social, vi consente di avere una linea di comunicazione diretta sempre aperta con i vostri clienti abituali. Inoltre, rappresenta un’interfaccia utile in cui trovare risposte per coloro che ancora non vi conoscono, ma che potrebbero avere bisogno dei vostri prodotti o servizi.

Regalare agli utenti una user experience positiva è il primo passo per stabilire una relazione commerciale duratura.

4.    Combatti la concorrenza

Facciamo un esempio, un possibile cliente sta chiacchierando con un amico al bar, gli sta raccontando di una sua necessità commerciale o del bisogno di acquistare un servizio senza sapere però a chi rivolgersi.

L’amico gli risponde di aver avuto lo stesso problema e di essersi rivolto a voi. Tuttavia, ricorda solo il vostro nome ma non ha più il vostro contatto telefonico o la vostra email.

Il possibile cliente allora prende il suo cellulare e digita il vostro nome insieme al prodotto o servizio che sta cercando.

Capite dove voglio andare a parare? Se non siete tra quei benedetti risultati di ricerca, il possibile cliente del bar contatterà la concorrenza e voi avrete perso un’opportunità.

5.     Fatti pubblicità: è semplice

Se hai un sito internet e sei presente sui social, farti pubblicità è decisamente più semplice, più gestibile e meno dispendioso. Perché? Prima di tutto perché Google offre una piattaforma validissima (Google Ads) per permettervi di creare annunci ad hoc e posizionarvi in alto tra i risultati di ricerca.

In secondo luogo, anche la pubblicità sui social, attraverso post sponsorizzati e un centinaio di altre strategie innovative, è , ad oggi, il modo più diretto per trovare nuovi clienti;

Soprattutto, grazie ad internet, puoi effettivamente valutare la capacità persuasiva del tuo messaggio commerciale e perfezionarlo in base ai feedback degli utenti, non è grandioso?!