Come richiamare una email su Outlook

Ti è mai capitato di inviare una email alla persona sbagliata? O di fare un errore di battitura notandolo solo troppo tardi? E magari proprio mentre utilizzavi la tua mail aziendale?!

Per limitare questi inconvenienti (e risparmiarci qualche figuraccia) Outlook è stato dotato di una funzionalità molto interessante, chiamata richiama messaggio.

Per potere utilizzare questa funzione è pero necessario che sia il mittente che il destinatario abbiano determinati requisiti.

Per scoprirlo ti basterà aprire Outlook e cliccare su File in alto a sinistra, e nella nuova schermata ci apparirà la nostra email con al disotto una dicitura, che può essere Exchange, IMAP/SMTP o POP3/SMTP.

Solo con Exchange è possibile richiamare i messaggi, mentre con le altre impostazioni non sarà possibile.

Verificato che il sistema sia Exchange ci basterà cliccare due volte sul messaggio col tasto sinistro, poi nella scheda messaggio basterà cliccare su azioni e selezionare Richiama, se si vuole eliminare la email, oppure Rinvia, che ci permetterà di modificare la email e riscriverla con le correzioni oppure di aggiungere destinatari.

Queste azioni sono possibili solo se la email non è stata ancora letta.

Sitointerattivo è consulente e rivenditore di diversi provider email, contattaci per scegliere la soluzione più vicina alle tue esigenze.

Educazione grammaticale

Quanto è importante presentarsi nel modo corretto? Quante volte ti capita di ricevere email con errori ortografici e grammaticali, magari anche da persone da cui non te lo aspetteresti mai? Secondo te sono solo errori di disattenzione?

Una parola con la parentesi attaccata, uno spazio prima del punto. Ad esempio ( libero da tutto ) oppure libero ,da tutto .

Il significato inconscio che il nostro interlocutore riceve è: “non mi interessa fare bella figura con la persona a cui scrivo, perché lui NON è importante”.

Quando scrivete la vostra firma vi fa piacere che sia bella oppure preferite fare uno scarabocchio?

Quando si comunica sul web è essenziale seguire delle determinate regole grammaticali, in quanto il modo in cui scriviamo diventa il nostro “biglietto da visita digitale” e fornisce alla persona che visualizza una prima impressione su di noi e su cosa facciamo.

Ad esempio, sapevi che sul web scrivere in MAIUSCOLO significa urlare?

Una virgola nel posto sbagliato può cambiare completamente il senso della frase, un esempio lampante è:

perdono impossibile, procedere con l’esecuzione”

“perdono, impossibile procedere con l’esecuzione”.

Anche i punti esclamativi multipli sono sinonimo di eccessiva boriosità, mentre i puntini di sospensione spesso significano, se sono più di tre, noia, ansia o supposizione.

Una bella differenza, vero?

Vuoi saperne di più su come lavoriamo sui siti per assicurarci la loro correttezza?

Clicca qui

Papillon Official, eCommerce di successo

Papillon official, eCommerce di successo

Ti piacerebbe sviluppare la tua piattaforma di vendita sul web?Papillon official, eCommerce di successo

Vuoi sfruttare le possibilità di questo nuovo “campo”?

Ti interessa il settore della vendita al dettaglio?

Nel corso degli ultimi tempi, per via dell’epidemia, le vendite di beni o servizi sul web hanno subito un’impennata.

Ciò ha creato un mercato nuovo, quello delle piattaforme di eCommerce che, integrando una serie di iniziative nell’ambito digitale, hanno permesso una svolta anche nei mercati in qui in passato ci si rivolgeva al negozio fisico, tanto da portare numerose piccole imprese a aprire degli e store.

Noi da tempo offriamo soluzioni di eCommerce, e un caso di successo della nostra piattaforma è Papillon Official.

Questa azienda è nata nel 1976 come piccolo laboratorio bergamasco e dal 2019 ha sviluppato, tramite le nostre soluzioni di eCommerce, una crescita del 12 per cento del fatturato.

Questo anche grazie all’introduzione di uno store accattivante, di sistemi di integrazione del pagamento e di una struttura di navigazione ottimizzata per il mobile che offre tutto at a glance.

Vuoi scoprire i motivi del successo di un e-store digitale?

Continua a seguire i nostri articoli o clicca qui

Come i colori influenzano il tuo business

Perché i post it sono gialli? Se vedi una M arancione acceso cosa ti ricorda? Vuoi essere unico e riconoscibile?

Abbiamo già parlato di brand identity, e all’interno di questa categoria c’è anche la brand recognition, che è l’insieme dei fattori grafici che ci fanno differenziare una grafica di un’azienda da un’altra a prima vista.

Il colore è essenziale nella brand recognition, in quanto spesso molte aziende lo utilizzano come tratto distintivo (a titolo esemplificativo il rosso Ferrari o il giallo McDonald) per distinguersi dalla concorrenza.

Ma perché il colore è così essenziale?

Perché attiva una serie di processi che ci permettono di differenziare due diversi oggetti, e ci aiuta a legare un determinato prodotto a una specifica idea.

Ad esempio Ferrari ha sempre sfruttato il rosso in quanto è un colore potente, che rimanda alla passione e alla forza, mentre il colore dei post it è frutto di una casualità ma svolge anche la funzione di stimolare la memorizzazione degli appunti in contrasto con il bianco piatto della carta.

Vuoi saperne di più sulla psicologia dei colori e del loro impatto? Ti sei mai chiesto perché prima il logo di McDonald era su sfondo rosso e ora è su sfondo verde?

Scopri di più nei prossimi articoli o clicca qui

Centra il tuo obbiettivo con una newsletter di successo

Centra il tuo obbiettivo con una newsletter di successo?

Centra il tuo obbiettivo con una newsletter di successo?Ti è mai capitato di ricevere una email promozionale? Ti piacerebbe comunicare direttamente all’utente finale? Vuoi offrire un servizio sempre migliore?

Avrai già ricevuto svariate volte di ricevere delle newsletter informative, ma in cosa consistono e come funzionano?

Le newsletter non sono altro che delle email di aggiornamento su eventi o promozioni, e sfruttano dei software studiati appositamente (quali MailChimp o MailPoet ad esempio) che offrono capacità di invio massive.

Negli ultimi anni questa tipologia di comunicazione tempestiva offre la possibilità di raggiungere un’utenza precisa (che ha espresso la volontà di iscriversi), permette di raccogliere dati, di fidelizzare maggiormente il cliente e di offrire informazioni in modo veloce.

Essenziale per il successo della newsletter è il fattore informativo, una newsletter di successo deve essere al contempo utile, interessante e attraente.

Da tempo offriamo soluzioni di email marketing, vuoi saperne di più?

Clicca qui

Ti è mai capitato di emozionarti durante una pubblicità?

Ti è mai capitato di emozionarti durante una pubblicità

Ti è mai capitato di commuoverti durante una pubblicità? Sei mai stato colpito da un messaggio? Hai mai pensato a come coinvolgere gli altri?

Se la risposta a tutte queste domande è si allora molto probabilmente stavi assistendo a un video emozionale, ossia creato sfruttando una strategia di storytelling persuasivo che privilegia l’impatto delle immagini sulle emozioni.

Le emozioni sono un tema fondamentale nella comunicazione, e permettono di coinvolgere le persone a un livello molto profondo.

In questo contesto emergono grandi aziende internazionali, tra cui spiccano Nike e Volvo, esperte in questo tipo di comunicazione creativa.

Vuoi emozionare anche tu? Vuoi essere un grande?

Clicca qui per l’immagine coordinata

Clicca qui per i video emozionali
 
Si riportano un paio di esempi di pubblicità emozionali:

Perché è importante avere una comunicazione integrata?

Ti piacerebbe che la tua azienda venisse riconosciuta da tutti? E che la tua comunicazione ti distinguesse dai tuoi competitor?

La comunicazione integrata serve proprio a questo, a differenziarti dagli altri.

Come funziona? Questo metodo utilizza una serie di strumenti di marketing per creare una brand identity (ossia un’immagine aziendale che rende l’azienda graficamente e comunicativamente riconoscibile al pubblico).

Essenziale per lo sviluppo di una brand identity è la costanza dei messaggi, che devono essere riconoscibili e devono incuriosire il pubblico sugli argomenti trattati.

Vuoi saperne di più?

Clicca qui

OMCF comunica con Sitointerattivo

Mercoledì 10 marzo è nata la partnership tra OMCF e Sitointerattivo.

OMCF si occupa di lavorazioni meccaniche, montaggi e servizi da oltre 30 anni di esperienza, nei settori siderurgici, presse, stampaggio, energetico, chimico&petrolchimico e alimentare.

Il nuovo amministratore unico Marco Chiodi ha dichiarato: “Il nostro obbiettivo è di raggiungere i mercati esteri, dove siamo già presenti, e il primo passo sarà quello di rinnovare tutta la nostra comunicazione e l’immagine aziendale, per questo ci siamo rivolti a Sitointerattivo, nostro partner strategico.”

Sitointerattivo si occuperà di promuovere i servizi attraverso gli strumenti digitali, anche attraverso la ricerca di finanziamenti per l’internazionalizzazione delle imprese.

Il socio e direttore tecnico, Lorenzo Manchi, ha dichiarato: “Per questa preziosa azienda vogliamo raggiungere velocemente risultati concreti; i prodotti italiani sono apprezzati in tutto il mondo nel settore della meccanica, OMCF, ha macchinari molto evoluti e la nostra sinergia con loro, attraverso l’ufficio stampa, la costruzione di una nuova immagine coordinata e le efficienti strategie di storytelling e digital marketing lo faremo presto.”

Come proteggersi online?

Come proteggersi online

Come proteggersi online

Difendersi dal furto di informazioni personali è, in teoria, piuttosto semplice: esiste una serie di lunghe leggi che includono una marea di commi e informazioni di varia natura che ci vengono presentate in un pop-up all’ingresso di un determinato sito web e che, ogni volta, accettiamo senza nemmeno leggere.

Il precedente caso è quello di un utente che naviga online, ma cosa dovrebbe fare per mettersi in regola da questo punto di vista ​ il proprietario di una pagina web?

Il vostro sito dev’essere necessariamente e costantemente aggiornato.

Sai che la nostra azienda ti offre uno studio sul tuo sito web e analizza lo status della tua privacy?

Dati sensibili e privacy online

Chiave privacy Sitointerattivo

Chiave privacy Sitointerattivo L’importanza della privacy

“Alcuni potrebbero dire “Non mi interessa se violano la mia privacy perché io non ho nulla da nascondere.” Occorre fargli capire che stanno fraintendendo il concetto fondamentale dei diritti umani. Non occorre giustificare il motivo per cui si ha “bisogno” di un diritto (…).
Affermare che non si è interessati al diritto alla privacy perché non si ha nulla da nascondere è come dire che non si è interessati alla libertà di parola perché non si ha nulla da dire.”
(Edward Snowden, attivista e informatico statunitense)

 

Il problema non sono i social networks, non sono le multinazionali e non è la tecnologia: è piuttosto l’uso che si fa di quest’ultima. Ogni condivisione di dati personali comporta dei rischi, l’importante è esserne consapevoli e capire se la perdita di parte della nostra privacy vale quanto ciò che otteniamo in cambio.

Al giorno d’oggi, uno dei più grandi problemi della presenza online è il rispetto e la tutela della privacy. Documentari come The Great Hack (2019) e il più recente The Social Dilemma (2020), entrambi distribuiti da Netflix, ci hanno offerto in modo chiaro ed intuitivo uno scorcio allarmante sul modo in cui i dati sensibili vengono utilizzati come moneta di scambio.

Vi siete mai chiesti perché navigare in un portale web o sui vari social network sia gratis (senza calcolare il piano tariffario di connessione ad internet)? Perché noi non paghiamo nulla per iscriverci a Facebook, a Google, o a Instagram? La condivisione dei nostri dati personali è, essenzialmente, l’equivalente di un pagamento, uno scambio di valore tra noi e la piattaforma che venderà a terze parti le nostre informazioni a scopo commerciale.

La privacy online viene gestita attraverso impostazioni particolari che vanno settate per permettere o meno la diffusione dei nostri dati. Ad esempio, proprio a questo servono i cookie​, micro codici che vanno a leggere una serie di informazioni e forniscono una serie di dati al sito che andiamo a visitare.

Non sai come impostare correttamente questi parametri? Contattaci, possiamo aiutarti.

 

Per vostra cultura consigliamo di guardare questo documentario

Obbligo di Partita IVA in homepage

Lo sapevi che ora è obbligatorio inserire i dati della tua partita IVA all’interno della​ homepage​ del tuo sito?​

Questa modifica è stata prevista dal comma 1 dell’art. 35 del DPR 633/72 e richiede l’inserimento di questa informazione in tutti i documenti ove richiesto.

Se non indicata, si può essere soggetti a una sanzione amministrativa da 258,23 a 2.065,83 euro, essendo una violazione degli obblighi di comunicazione prescritti da legge tributaria (art. 11, comma 1, lettera a) del DPR 472/97).

Se vuoi essere sicuro di non perderti nessuno degli aggiornamenti necessari per il tuo sito web, noi possiamo occuparcene al tuo posto.

Contattaci per conoscere il servizio e ottenere un preventivo. 

SEO e SEM sono tuoi amici parte 3: la SEM?

Il mercato digitale fornisce immense possibilità di vendita, ma ottenere risultati
concreti è impossibile se vi mancano i fondamentali, tra cui l’esistenza di un
vostro sito che consenta la condivisione delle vostre informazioni (non
necessariamente i prodotti o i servizi legati all’azienda).
Nel caso del marketing digitale, è il fratello di SEO ad intervenire: SEM (search
engine marketing) che consiste nell’insieme delle attività di web marketing svolte
per aumentare la visibilità e la rintracciabilità di un sito web attraverso i motori di
ricerca.

 Sem migliora il modo in cui il sito viene “venduto” online e la sua
visibilità attraverso strategie specifiche atte a far convergere il traffico verso un
sito; si basano sul concetto di inbound marketing.
SEO, SEM uniti alla pubblicità vengono integrati nella SEA (search engine
advertising), che sfrutta AdWords e processi di pay per click per dirigere il
pubblico verso un determinato luogo del web grazie all’utilizzo di tecniche di
posizionamento sponsorizzato.